Il blog della Prevenzione

Coronavirus. Negli ospedali dell’Asl di Torino prosegue senza sosta l’attività medica e clinica per i malati di tumore

<Spero che questo terribile periodo per la nostra Italia si esaurisca precocemente. Ancora una volta abbiamo la dimostrazione che gli operatori sanitari non abbandonano mai l’ammalato>. Sono le parole del dottor Alessandro Comandone, direttore della struttura complessa di oncologia medica all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino e membro del comitato scientifico dell’Associazione per la Prevenzione e la Cura dei Tumori in Piemonte. Davanti a lui, sparsi sulla scrivania i fogli del report settimanale sull’attività medica e clinica oncologica che si sta svolgendo nei tre presidi ospedalieri dell’Asl Città di Torino, il San Giovanni Bosco, il Maria Vittoria e l’ospedale Martini. Un’attività

CONTINUA A LEGGERE

Coronavirus. Garantiti in tutti i centri della Rete Oncologica piemontese i trattamenti medici e la radioterapia

Strategie. In questo momento di grande emergenza sanitaria legata al Coronavirus la parola d’ordine è questa, da adottare nella pratica quotidiana, dal lavaggio delle mani ad assicurare cura e assistenza anche ai malati no Covid-19, cioè agli oncologici, ai cardiopatici, ai malati cronici ai quali gli ospedali hanno dedicato percorsi ben distinti per evitare ogni forma di contagio. Nella cura e assistenza ai malati di tumore, la Rete oncologica di Piemonte e Valle d’Aosta, diretta daldottor Oscar Bertetto, resta il faro guida per oncologi medici, ematologi e direttori delle radioterapie piemontesi. Il monitoraggio è costante per garantire le prestazioni essenziali

CONTINUA A LEGGERE
logo-Prevenzione