Il blog della Prevenzione

Dove stiamo andando con la terapia delle leucemie?

Le leucemie sono tumori del sangue. Sono un gruppo molto eterogeneo di malattie. Ci sono leucemie che colpiscono prevalentemente l’età pediatrica, come la leucemia linfoblastica acuta (ogni anno in Italia si registrano circa 1.000 casi) e in cui le attuali terapie consentono una sopravvivenza a lungo termine (di fatto una guarigione) in oltre l’85% dei casi. Altre leucemie, come le leucemie mieloide acute (2.000 casi circa si registrano ogni anno in Italia) sono molto più frequenti negli adulti e negli anziani e la loro sopravvivenza dipende dal sottotipo: in alcuni casi le nuove terapie permettono una sopravvivenza in circa il 90% dei casi, in altri,

CONTINUA A LEGGERE

La bellezza cura la malattia. Storie di donne

Quando si affronta una malattia come il cancro, i trattamenti di benessere e di bellezza rivolti alle donne operate non sono un fattore secondario. La malattia lascia (profondi) segni sulla pelle oltre che a livello psicologico: cadono sopracciglia e capelli, il corpo si trasforma e il viso cambia, magari svuotato da un dimagrimento, la pelle poi non è più rosea ma disidratata e spenta. E’ in questa fase critica che può entrare in gioco il ruolo di “rinascita” dei trattamenti di bellezza e di benessere per la donna colpita da un tumore. Lo sa bene SIDEO Onlus, l’Associazione Internazionale Donne con

CONTINUA A LEGGERE

Malattie del sangue, ecco i passi in avanti della ricerca scientifica

Oggi genetica e immunologia sono alleate per combattere le malattie del sangue. L’immunoterapia è già entrata prepotentemente nella terapia delle patologie neoplastiche ematologiche sovente cambiando la storia di queste malattie, con risultati importanti, basti pensare alla riduzione del rischio di ricaduta che oggi raggiunge livelli del 70%. Si aggiungono poi i farmaci innovativi che sono caratterizzati da nuovi sottili e intelligenti meccanismi d’azione, microscopiche molecole in grado di andare diritto all’obiettivo: disintegrare il tumore. Insomma, la ricerca va spedita e la illustra il professor Mario Boccadoro, oncoematologo della Città della Salute e della Scienza di Torino, sottolineando che il futuro

CONTINUA A LEGGERE

Nasce il progetto “Prendiamo a calci la malattia e vinciamo la coppa” per i pazienti dell’ospedale Regina Margherita

Nasce il progetto “Prendiamo a calci la malattia e vinciamo la coppa”, la prima squadra di calcio, che si chiamerà 100% (intesi i guariti), frutto della collaborazione tra il Torino Football Club, l’Oncoematologia pediatrica dell’ospedale infantile Regina Margherita della Città della Salute di Torino, e l’Ugi-Unione Genitori Italiani.

CONTINUA A LEGGERE
logo-Prevenzione